Avere un team preparato e competente rende possibile superare ogni sfida

Avere un team preparato e competente rende possibile superare ogni sfida

Abbiamo parlato spesso di innovazione, ma ci siamo resi conto che spesso l’errore più comune è quello di credere che questo concetto sia associato alla sola e unica presenza di materiali e macchinari all’avanguardia, mentre in realtà coinvolge più aspetti che appunto concernono anche il concetto di organizzazione. 

Ci piace raccontarci, e crediamo che riportare l’esempio di un fatto realmente accaduto, che ci ha riguardati proprio da vicino, possa esprimere al meglio tutto l’amore che abbiamo per il nostro lavoro e l’efficienza che si viene a creare se un team – com’è nel nostro caso – è realmente unito.

Siamo orgogliosi del nostro staff e del modo in cui lavoriamo tutti insieme, uniti e pronti a dare sempre il massimo. 

Erano le 9.00 del mattino, squilla il telefono. Noi, come sempre, tutti presi dal solito piacevole trantran quotidiano della giornata da poco iniziata, rispondiamo allegramente e con assoluta tranquillità. 

Non ci saremmo mai potuti aspettare che di lì a cinque minuti quella giornata sarebbe diventata una delle più soddisfacenti della settimana. 

Al telefono il nostro cliente appare leggermente agitato: uno stampo si era usurato e non gli permetteva di stampare delle pulegge. 

Rischiavano il fermo linea, e quindi ci richiedono un’offerta da realizzare in giornata di 100 pulegge in PA6 GF30.

Originariamente la consegna dei primi 20 pezzi era prevista in 10 giorni. 

Le criticità maggiori, in una situazione così di emergenza sono: 

  • La materia prima ideale di partenza NON esiste in barra tonda e pertanto un pezzo che dovrebbe essere prodotto di tornitura, per poterlo produrre con il materiale richiesto sarà ricavato da lastra e con un processo di fresatura;
  • I tempi di evasione dell’offerta in giornata, praticamente una vera e propria sfida;
  • I tempi iniziali di consegna erano in 10 giorni, quindi non eravamo materialmente pronti ad affrontare una tale urgenza.

Ecco, in situazioni come queste ci si rende conto che se hai una buona organizzazione interna, un team preparato e soprattutto se adotti un modo di pensare aperto e positivo, i risultati che si possono raggiungere sono incredibili. 

Ce la facciamo. Evadiamo la richiesta a metà pomeriggio. 

Come abbiamo fatto? 

Abbiamo fatto due proposte al cliente, pensando ovviamente a un modo per estinguere la richiesta entro al giornata. 

  1. Cercare di realizzare la richiesta del cliente;
  2. Proporgli un’alternativa ovvero quella di utilizzare un’altra materia prima, che si adattava maggiormente a questo tipo di applicazione e che oltretutto garantiva il 30% del risparmio sulla prima proposta. 

Oltretutto, secondo il principio dei pezzi stampati, più il disegno presenta degli scarichi di materiale e più si hanno benefici sul costo – il prezzo è direttamente proporzionale alla quantità di materiale -, mentre la logica della lavorazione meccanica tramite l’asportazione del truciolo è l’opposto.

Facciamo presente all’ufficio tecnico quest’ultimo importante passaggio e gli chiediamo di fornirci i carichi della fune per proporgli potenziali modifiche. 

Il cliente apprezza molto la nostra propositività e accetta la proposta 2, e ci passa l’ordine che viene evaso a metà pomeriggio. 

Concludiamo la giornata stanchi, ma incredibilmente soddisfatti. Il nostro team è davvero una roccia e siamo contenti di aver investito tempo e risorse nella sua formazione. 

Polimeri Termoplastici: alla scoperta del PP, Polipropilene e del PE, Polietilene

Polimeri Termoplastici: alla scoperta del PP, Polipropilene e del PE, Polietilene

Di particolare interesse per le innumerevoli applicazioni che possono derivarne sono i polimeri termoplastici.

Si tratta di polimeri formati da catene lineari o poco ramificate, non legate l’una con l’altra e quindi non reticolate. Per questi particolari materiali è sufficiente quindi aumentare la temperatura per portarli ad uno stato viscoso e poterli quindi modellare. Ogni volta che si ripete l’operazione di riscaldamento e formatura, il materiale tuttavia perde un po’ delle sue caratteristiche.

Setecs, tra i vari polimeri plastici, fornisce anche lavorati e manufatti in due particolari polimeri plastici e cioè:

  • PP – Polimero termoplastico Polipropilene;
  • PE – Polimero termoplastico Polietilene.

Caratteristiche e applicazioni del Polimero termoplastico Polietilene PE

Il Polietilene è un materiale plastico assai diffuso per la creazione di manufatti estrusi o pressati. I manufatti in PE sono facilmente lavorabili pur mantenendo buone capacità chimiche, e per questo motivo trovano un largo utilizzo del settore alimentare.

Si tratta infatti di un materiale fisiologicamente inerte, in particolare, il PE viene lavorato per la creazione di componenti di macchine alimentari, pompe per liquidi, e macchinari affini.

I componenti in PE sono apprezzati e adoperati anche nel settore meccanico e chimico. Tutti i manufatti in PE sono resistenti agli acidi e alcali.

Nell’industria meccanica sono molto diffusi cuscinetti in Polietilene grazie al basso coefficiente di attrito. 

I pregi principali dei manufatti in Polietilene sono:

  • buone resistenze;
  • anche alle basse temperature hanno una buona resistenza all’urto;
  • peso specifico molto basso;
  • compatibilità con il settore alimentare.

Caratteristiche e applicazioni del Polimero termoplastico Polipropilene PP

Il polipropilene, polimero termoplastico PP risulta essere un prodotto maggiormente diffuso dal punto di vista commerciale. 

L’ottima diffusione del polipropilene PP, per la creazione di manufatti meccanici, lavorati e semilavorati, è largamente giustificata dalle sorprendenti caratteristiche fisiche di questo polimero termoplastico. 

IL PP è un polimero semicristallino con un elevato carico di rottura che nonostante la sua bassa densità mantiene una buona resistenza termica.

Per queste proprietà qualsiasi semilavorato in PP come una lastra, un pannello, o una barra godrà di ottima resistenza all’usura o alla abrasione. 

Tra le caratteristiche del polipropilene occorre soffermarsi sulle differenti tatticità di questo polimero che può essere:

Isotattico. In questo caso tutti gli atomi di carbonio presentano la stessa configurazione relativa;

Atattico. In quest’altro caso la disposizione degli atomi di carbonio è casuale lungo la catena.

Lavorazione e produzione Polietilene PE e Polipropilene PP

Largamente diffuso nell’industria della plastica in generale, il polipropilene viene utilizzato per la creazione dei manufatti più comuni come le reti antigrandine o gli zerbini e i cruscotti per le automobili. Molti altri manufatti di uso comune sono in PP.

Nel settore alimentare, oltre quello industriale, il PP è il materiale principale nella produzione di bicchieri per il caffè, tappi di bottiglia ed etichette. 

Il polipropilene è, inoltre, particolarmente indicato come isolante per cavi elettrici per le ridotte quantità di fumi ed alogeni che emette se portato ad alte temperature. Queste caratteristiche favoriscono l’uso di semilavorati in polipropilene PP in ambienti a bassa ventilazione come le gallerie. 

Il polipropilene è un importante tassello per la produzione di tubi per il trasporti di acqua e gas. Le elevate performance chimiche dei semilavorati in PP rispetto ai semilavorati in PE lo rendono il materiale più adatto nei vari campi industriali. 

È possibile migliorare le prestazioni del PE – PP grazie a tutti i vari caricati e le mescole di ultima generazione, eccone qualche esempio:

  • PE (polietilene – polizene);
  • PE – UHMW® ad alto peso molecolare;
  • PE antistatico;
  • PE + Boro;
  • PE + Ceramica;
  • PE + PTFE;
  • PE autoestinguente;
  • PE antibatterico;
  • PE stabilizzato UV;
  • PE ambienti polverosi;
  • PP – Moplen;
  • PPs autoestinguente;
  • PP antistatico;
  • PP dielettrico;
  • PP 30% GF fibra vetro;
  • PP + PET.

Lavorazioni in PP e PE di Setecs.

Setecs ama le sfide e per questo è pronta a realizzare manufatti ogni giorno più complessi, che richiedono applicazioni tecnologiche all’avanguardia e macchinari sempre più innovativi. Ecco alcune delle lavorazioni in PP E PE che già produce:

  • Supporto in PE;
  • Pistra di appoggio per stabilizzatori in Black Fine;
  • Stella per macchina imbottigliamento in PE;
  • Guida con inserti in PE;
  • Anello base in PE;
  • Pattino speciale per ambienti polverosi;
  • Pedana d’appoggio per stabilizzatori in PEHDR;
  • Piastra in PE + pellicola speciale termo-sensibile;
  • Soffiatore per cartiera in PE;
  • Piastra per MOTO;
  • Bussola per crash test in PP;
  • Raccordo in PP;
  • Coperchio in PP;
  • Bussola in PP;
  • Barra separatore in PP.

La nostra azienda è pronta a realizzare qualsiasi disegno e se contattata un tecnico specializzato risponderà in tempi brevi.

Esigiamo sempre il massimo da noi stessi, teniamo alla nostra azienda e a soddisfare le richieste dei nostri clienti e per questo motivo ci avvaliamo delle migliori risorse umane che formiamo e aggiorniamo costantemente.

Investendo in nuovi materiali e risorse i nostri standard sono e saranno sempre elevatissimi. 

Il nostro lavoro è anche il nostro futuro, per questo nulla è lasciato al caso, ogni dettaglio, per noi, è l’essenziale.

Polimero termoplastico, alla scoperta delle sue straordinarie proprietà e applicazioni.

Polimero termoplastico, alla scoperta delle sue straordinarie proprietà e applicazioni.

Il POM (Poliossimetilene), o anche polimero termoplastico, è conosciuto dai più col nome di Resina Acetalica e chiamato anche DELRIN. 

È un polimero cristallino, costituito da catene in cui si ripetono un gruppo metilene e un atomo di ossigeno, si ottiene per polimerizzazione della formaldeide. Ne deriva una materia plastica di alta resistenza ad un costo relativamente basso.

I prodotti fini sono particolarmente adatti a prendere il posto di parti metalliche di precisione come gli ingranaggi degli orologi.

Proprietà dei principali lavorati in POM

I semilavorati in DELRIN (poliestere POM) hanno avuto una veloce e forte diffusione per le ottime caratteristiche meccaniche, per la resistenza all’umidità e la buona lavorabilità. 

Le principali caratteristiche che garantiscono il largo utilizzo di manufatti in POM sono:

  • elevata resistenza meccanica, rigidità e durezza;
  • stabilità dimensionale;
  • basso coefficiente d’attrito;
  • resistenza a compressione;
  • ottima duttilità;
  • proprietà di scorrimento e dielettriche.

Quando non rinforzate, dunque, diventano materie plastiche molto rigide mostrando buona resistenza meccanica e durezza, nonché stabilità dimensionale in quanto assorbono poca umidità. Il limite di impiego più importante di questo materiale è tuttavia la facile combustione, con la conseguente produzione di fumi tossici. I prodotti non stabilizzati vengono inoltre attaccati dai raggi UV.

Principali applicazioni del polimero termoplastico (POM)

I semilavorati e lavorati in poliossimetilene (POM) hanno caratteristiche che rendono il DELRIN stesso un materiale di largo utilizzo in moltissime applicazioni:

Meccaniche. I semilavorati in DELRIN più diffusi sono cuscinetti, ingranaggi, ruote per scorrimenti, guide e pezzi di precisione stabili dimensionalmente.

Alimentari. Grazie alla capacità di essere fisiologicamente inerte i lavorati in DELRIN si usano a contatto con generi alimentari. Si può usare perfino in acqua a 80°C.

Elettriche. Siccome è non igroscopico, i lavorati e semilavorati in DELRIN sono comunemente usati per usi elettrici come isolatori.

Chimiche. I manufatti e lavorati in poliestere POM sono resistenti agli alcali ed ai composti organici. Grazie alle buone resistenze chimiche è usato per corpi di pompe, flange, particolari di impianti chimici.

I manufatti in POM C in particolare sono utilizzati per le lavorazioni meccaniche su torni automatici e sono fortemente consigliati per la costruzione di particolari di precisione.

Le prestazioni dei manufatti in POM possono essere migliorate grazie a svariati caricati e particolari tipi di mescole di ultima generazione, quali ad esempio:

  • POM-C – ERTACETAL® (poliacetale copolimero);
  • POM-H (poliacetale omopolimero);
  • POM + PTFE;
  • POM + PE;
  • POM DIELETTRICO;
  • POM ANTISTATICO.

Alcune lavorazioni Setecs in POM

Noi di Setecs offriamo ai nostri clienti prodotti di alta qualità e del tutto corrispondenti alle aspettative anche per i semilavorati in Delrin. 

Ecco alcune nostre applicazioni:

  • Coclea per macchine gelato in POM;
  • Seggio per valvola a farfalla in POM;
  • Barra di controllo in POM MDT (rilevabile metal detector);
  • Prototipo GROW ROOM in scala 1:2 per arredo interno;
  • Rullo di scorrimento antirumore in POM+PE;
  • Raschiatore in POM nero;
  • Supporto per porte celle refrigeranti in POM nero;
  • Supporto laterale in POM nero;
  • Pinza utensile per strumento chirurgico in POM Medical Grade;
  • Rullo di scorrimento in POM+H TF;
  • Guide per impianti di risalita;
  • Particolare per rivestimenti in POM;
  • Barra traente in POM;
  • Maniglia per estintore in POM nero;
  • Particolare in POM per prototipazione.

Amiamo le sfide, e per questo siamo pronti a realizzare manufatti sempre più complessi e innovativi che richiedono tecniche applicative e macchinari all’avanguardia. 

Siamo pronti a realizzare qualsiasi disegno, se contattati, un nostro tecnico specializzato risponderà in tempi brevi.

Esigiamo sempre il massimo dalla nostra azienda e per questo motivo ci avvaliamo delle migliori risorse umane che formiamo e aggiorniamo costantemente. Investiamo in nuovi materiali e risorse, per questo i nostri standard sono e saranno sempre elevatissimi. 

Crediamo nel nostro lavoro e nel futuro, e per questo curiamo ogni particolare nei minimi dettagli.

Abbiamo introdotto lo smart working e la produttività è aumentata

Abbiamo introdotto lo smart working e la produttività è aumentata

Lo smart working è una realtà che abbiamo deciso di sperimentare proprio recentemente con il nostro reparto amministrazione. C’è stato fatto presente, da parte di alcune delle nostre risorse, che lo smart working poteva essere la soluzione ideale per iniziare a concepire anche il modo di lavorare in modo innovativo.

Incredibile come lo smart working possa davvero produrre grandissimi risultati. Qualche mese fa abbiamo deciso di sperimentarci con nuovi modi di fare business, operando una trasformazione digitale completa in cui crediamo molto. 

Stiamo avendo grandi risultati e ne siamo estremamente felici. Il nostro processo di gestione interna è migliorato e anche il nostro rapporto con l’esterno. Non ci restava che sperimentare un altro aspetto della nostra consapevole evoluzione: lo smart working

Inizialmente eravamo dubbiosi, come d’altronde è normale essere, soprattutto perché la nostra è una realtà grande che richiede una presenza fisica costante. Ci sono però figure che possono lavorare da casa, e alcune di queste sono proprio quelle che appartengono al reparto amministrazione. 

C’erano esigenze e necessità che spingevano alcune delle nostre risorse a restare a casa un giorno a settimana, e abbiamo deciso di accogliere questa richiesta. 

Dal momento in cui abbiamo iniziato questo esperimento ci siamo trovati subito bene. I nostri dipendenti del reparto amministrazione sono più felici, ma soprattutto più propositivi e il loro indice di produttività è aumentato. 

Se il tuo staff è felice, lavorerà meglio. Non è solo un banale concetto americano sul modo di lavorare, è soprattutto una verità. 

È provato che per far aumentare la produttività del proprio staff, bisogna metterli nella migliore condizione possibile per lavorare con serenità. 

La parola chiave del successo oggi è: “cambiamento”. Senza quest’ultimo non si arriva lontano. 

PVC Flex: alla scoperta di questo incredibile materiale

PVC Flex: alla scoperta di questo incredibile materiale

Il Pvc Flex è un polivinilcloruro a cui, nella fase di produzione, sono stati aggiunti plastificanti. Il risultato, rispetto al PVC tradizionale, è un modulo elastico modificato che diminuisce sensibilmente la rigidità.

A seconda della quantità di modificanti plastici adoperati il materiale presenterà durezza e caratteristiche meccaniche differenti. In commercio ne esistono vari colori, il più utilizzato è sicuramente quello trasparente. Sono, infine, disponibili formati diversi, i più diffusi sono a strisce e a rotoli anche di notevole altezza.

Proprietà del Pvc Flex

Il Pvc Flex è un materiale altamente versatile. Viene scelto per le sue caratteristiche, come la resistenza agli agenti atmosferici e all’invecchiamento, anche per usi esterni.

Ecco le principali caratteristiche:

  • Ottima resistenza agli urti, l’elasticità è preservata anche a bassissime temperature;
  • Saldabilità ad alte frequenze, con ultrasuoni o col calore;
  • Buona resistenza chimica.

Il Pvc flex può essere trovato in commercio sia nella versione trasparente che in quella colorata e altamente coprente. Inoltre, è possibile variarne la formulazione ottenendo dei veri e propri prodotti personalizzati.

Pvc Flex, applicazioni civili e industriali

Chiamato anche kristall in strisce ha un costo ridotto e un facile montaggio. Grazie alle sue caratteristiche il Pvc Flex risulta adatto per molteplici applicazioni.

Viene utilizzato, ad esempio, per creare divisori isolanti tra i reparti dei capannoni industriali. I rotoli di Pvc Flex vengono utilizzati in manti e strisce per le porte e gli allestimenti di studi televisivi e discoteche. Nel settore delle costruzioni meccaniche il kristall in strisce viene adoperato nei processi di confezionamento evitando il passaggio della polvere.

Questo straordinario materiale trova spazio anche nel campo alimentare dove è perfetto per separare le celle frigorifere dei supermercati, dei macelli e più in generale dell’industria del freddo. Le bobine di Pvc flex, inoltre, vengono fustellate per produrre guarnizioni su misura.

Tende a strisce flessibili per chiusure industriali

Nel settore industriale è possibile trovare più nomi che indicano il PVC Flex, in generale la differenza tra tende a manti e tende a strisce è dovuta alle dimensioni.

Col termine Strisce vengono indicate le bandelle con larghezza inferiore a mm 400 mentre vengono chiamate Manti le bandelle con misure superiori, fino ad arrivare alla larghezza di 2200 mm. 

Le tende a strisce assumono anche il nome di Kristall in strisce e manti o lastre Kristall (lastre Kristall flessibili estruse / Strisce Kristall con bordi arrotondati), Pvc flex in bobine, rotoli o bandelle. 

Setecs è distributore in esclusiva in Italia di tende a strisce flessibili per chiusure industriali.

Offriamo ai nostri clienti un prodotto di ottima qualità e altamente competitivo.

Il nostro magazzino possiede un’importante scorta di rotoli di Pvc flessibile, sia in manti che in strisce. Possiamo fornire tende e portoni a strisce in pvc trasparenti in formati/colori speciali (tipo verde per protezione aree saldatura), rinforzato e preforato.

Siamo in grado di offrire un servizio just in time a tutti i rivenditori di articoli industriali.

Per la realizzazione delle porte flessibili a battenti supportiamo i nostri clienti nella scelta e nello sviluppo delle metrature corrette in base allo spazio della porta o del portone flessibile in PVC. 

Noi di Setecs offriamo ai nostri clienti prodotti di alta qualità e del tutto corrispondenti alle aspettative, ti basterà fornirci la misura del tuo spazio/porta e ti saranno spediti i rotoli di pvc flex e tutto quel che necessita il montaggio.

Setecs ama le sfide, e per questo realizza manufatti sempre più complessi e innovativi che richiedono tecniche applicative e macchinari all’avanguardia. Avvalendoci di ottime risorse umane e dei migliori materiali i nostri standard sono e saranno sempre elevatissimi. 

Crediamo nel nostro lavoro e per questo nulla è lasciato al caso.